Orientamento

“Non esiste vento favorevole per il marinaio che non sa dove andare.”

- Lucio Anneo Seneca -

Accompagnare nel cambiamento

Orientare significa accompagnare una persona in un momento di cambiamento. Può essere un cambiamento del corso di scuola (passaggio dalla scuola media alla scuola superiore, o dalla scuola superiore all’università), o un cambiamento professionale (un nuovo lavoro o un nuovo contesto lavorativo, promozioni). In questi momenti è importante focalizzarsi sulle proprie caratteristiche (attitudini, interessi) e sulle proprie risorse personali (capacità di fronteggiamento e problem solving, autostima e autoefficacia)

ORIENTAMENTO SCOLASTICO

“Domani sarò ciò che oggi ho scelto di essere”

– James Joyce

Il servizio di orientamento è indicato agli studenti che cambiano il ciclo di scuola (scelta della scuola superiore o università/percorsi post-diploma).

Attraverso la somministrazione di test attitudinali e di questionari (interessi, attitudini, motivazione), è possibile individuare il percorso scolastico più adatto per ciascuno. Negli incontri viene analizzato lo spettro delle risorse psicosociali (autostima, caratteristiche di personalità), fortemente correlate al successo scolastico e formativo. La conoscenza di questi elementi permette di individuare il percorso di scuola più adatto allo studente, tenendo conto sia dell’aspetto attitudinale sia di quello personale.

Nel percorso viene riservato uno spazio ad un elemento fondamentale della scelta: l’informazione orientativa. Durante il colloquio individuale è possibile, cioè, avere informazioni corrette, imparziali e complete sulle scuole e sui diversi tipi di percorsi formativi.

In Italia, i dati sulla dispersione sono allarmanti: uno studente su tre abbandona la scuola superiore senza aver completato il ciclo di studi e negli ultimi 15 anni sono quasi 3 milioni i ragazzi iscritti alle scuole superiori che non hanno conseguito il titolo di studio finale. Le cause dell’abbandono sono molteplici. Uno dei motivi legati all’insuccesso è spesso la scelta di un percorso di studi non adatto alle proprie caratteristiche. Un buon percorso orientativo iniziale favorisce quindi la motivazione e il successo formativo.

RIMOTIVAZIONE SCOLASTICA

“Considerare il problema motivazionale unicamente in termini di demotivazione attribuendone le cause a cattiva volontà degli allievi o a negligenza delle famiglie, e colpevolizzare gli insegnanti attribuendo loro le cause di questa cattiva volontà, sono due modi complementari ed egualmente improduttivi di affrontare il problema”

– Pietro Boscolo

Il servizio è indicato per gli studenti che hanno difficoltà nel terminare il percorso scolastico intrapreso (ripetizione di anni scolastici, scarso interesse, difficoltà a raggiungere una performance sufficiente).

Gli incontri permettono di identificare, attraverso colloqui conoscitivi, le cause della scarsa motivazione scolastica: paura di fallire, protezione dell’immagine di sé, bassa autostima, difficoltà a gestire l’ansia da prestazione, problemi relazionali o familiari. Dopo la prima fase diagnostica si affronta l’aspetto problematico e si lavora sulla riattivazione delle potenzialità e delle risorse individuali.

La motivazione ad apprendere è definita come la spinta grazie alla quale gli studenti adottano comportamenti positivi, quali impegnarsi e persistere nello studio.

Gli studi più significativi sulla demotivazione scolastica concordano, però, nel considerare l’aspetto motivazionale non semplicemente come una spinta, che può esserci o meno, ma come l’intersecarsi di dimensioni più specifiche, quali la capacità di autoregolarsi, il grado di coinvolgimento nelle diverse attività, il modo di porsi di fronte agli obiettivi di apprendimento, le dinamiche relazionali.

BILANCIO DI COMPETENZA

“Un vincitore è solitamente colui che riconosce i suoi talenti naturali, lavora sodo per svilupparli in capacità, ed usa queste capacità per raggiungere i suoi obiettivi”

– Larry Joe Bird

Il Bilancio di competenza è un servizio utile a chi è alla ricerca di nuove opportunità professionali, a chi ha il desiderio di cambiare lavoro o settore, ai giovani che vogliono costruire un proprio progetto professionale al termine del percorso di studi per inserirsi nel mondo del lavoro.

Il servizio di Bilancio di Competenza prevede una serie di incontri che permettono, attraverso colloqui individuali, compilazione di schede e somministrazione di test e questionari, di valutare le competenze attuali della persona, le sue potenzialità e le sue risorse, al fine di elaborare un progetto professionale personalizzato.

Questo percorso permette di evidenziare alcuni aspetti fondamentali in ambito professionale (la motivazione, le capacità, i valori, le risorse psicosociali, i punti di forza e le aree di miglioramento), di definire un obiettivo professionale ed identificare le strategie per raggiungerlo. Tutto ciò valorizzando il proprio bagaglio di competenze.

Il percorso favorisce inoltre l’elaborazione di una serie di informazioni utili per gestire in modo più efficace la ricerca di un nuovo lavoro e per affrontare con maggiori strumenti i colloqui di selezione.

Al termine degli incontri viene consegnato il Documento finale di Bilancio che contiene le schede compilate, l’elaborazione dei test e questionari e la redazione del progetto personale.

COACHING

“Considerare il problema motivazionale unicamente in termini di demotivazione attribuendone le cause a cattiva volontà degli allievi o a negligenza delle famiglie, e colpevolizzare gli insegnanti attribuendo loro le cause di questa cattiva volontà, sono due modi complementari ed egualmente improduttivi di affrontare il problema”

– Pietro Boscolo

Il coaching è un servizio utile per affrontare momenti di cambiamento professionale, problematiche relazionali e per fronteggiare difficoltà nell’area delle risorse individuali (autoefficacia, abilità relazionali, leadership).

È un intervento focalizzato sul ‘qui ed ora’: si osserva la situazione attuale di partenza e si individua la meta desiderata, definendo indicatori di risultato. La persona apprende ed elabora tecniche e strategie di azione che le permettono di migliorare le performance professionali e la qualità della propria vita.

Negli incontri di coaching si scoprono, chiarificano e focalizzano gli obiettivi da raggiungere, le strategie e le soluzioni più efficaci.

In generale, il coaching permette inoltre di potenziare le competenze personali (consapevolezza di sé, orientamento all’obiettivo, gestione delle proprie emozioni) e le competenze relazionali (ascolto attivo, abilità comunicative, capacità di lavorare in team).